Advertising

lady mom porno


Ciao, prima di tutto mi presento.. Sono Kemal di Istanbul. Ho 25 anni, 1,78 m di altezza, scuro e bello giovane. Sono sicuro che la mia storia ha una trama e anche questo ha un ruolo.

A luglio 2010, mi stavo divertendo ad Aydın-Akbük. Il beachclub, che frequentavo regolarmente ogni mattina, era pieno di giovani-28 anni e più giovani-quel giorno. Ho cercato un lettino nelle vicinanze, trovato uno molto vicino e si stabilì in. Il clima era caldo anche rispetto al normale della stagione. Un sorriso deve essere apparso sul mio viso quando ho tolto i miei piedi dalla sabbia calda, che ha soddisfatto la mia attenzione e ha sorriso. Ho sorriso di nuovo e ho detto “ciao”. ” La sabbia è come il fuoco, ma non penso che possiamo godere del piacere senza dolore”, dissi. Mi sono tolto la maglietta e la risposta che stavo aspettando è uscita un po ‘ più forte di quella che Elif aveva regolato con il corpo che ha visto. “A volte il dolore e il piacere possono significare la stessa cosa”, disse, e sospirò. Mi stava guardando dalla testa ai piedi con i suoi occhi ricettivi e sono stato davvero eccitato da questi sguardi. Non ho saputo cosa dire per un attimo, e ho risposto al suo sguardo con lo stesso sguardo. Penso di essere d’accordo, ho detto ed Elif scoppiò a ridere. Ho teso la mano.. Kemal I, la mano delicata e bella allungò la mano e mi strinse la mano come per accarezzare, “Sono contento anche io, Elif”, disse. Sono sicuro che la mia soddisfazione è evidente sul mio viso, ho detto. Dopo aver parlato per un po’, siamo andati al mare insieme. Anche i flirt classici in mare mi eccitavano come adolescenti inesperti quando ero con Elif. Dopo aver parlato per un po’, siamo andati al mare insieme. Anche i flirt classici in mare mi eccitavano come adolescenti inesperti quando ero con Elif. Dopo aver parlato per un po’, siamo andati al mare insieme. Anche i flirt classici in mare mi eccitavano come adolescenti inesperti quando ero con Elif.

Elif ha iniziato un gioco di ruolo non richiesto. Abbiamo iniziato ad aprirci mano nella mano come nuovi amanti. L’acqua era ora oltre la nostra altezza. Aveva una nuotata estetica, si stava girando a testa in giù, guardandomi e sorridendo, spruzzandomi acqua sul viso. Mi stavo tuffando dentro e uscendo da dietro, e stavo accompagnando i loro giochi non facendo piagnucolare. Ci siamo tuffati allo stesso tempo e ci siamo incontrati sott’acqua. Allungò la mano e mi tirò più vicino alle sue labbra. Abbiamo iniziato a baciarci appassionatamente sott’acqua, finché l’acqua non ci ha riportato in superficie. ” Immergiamoci di nuovo, ma più in profondità questa volta”, dissi dopo un momento di silenzio sulla superficie dell’acqua. Il mio pasha era contento, ha detto, e ha aggiunto, ” Raramente mi imbatto in un bel bacio. Beh, ha detto. Lei si avvicinò e coppa il mio cazzo. Il mare era freddo, ma il mio cazzo era in fiamme e batteva come un battito cardiaco. Dopo aver afferrato il mio cazzo di 20 cm, sento ancora quello che ha detto, “C’è potenziale”. Voglio che mi urli contro, puoi farlo? ha chiesto. “Supererò anche le tue aspettative se è quello che vuoi”, ho detto. “Ok, allora, dimentica il mare, andiamo in un posto più intimo”, ha detto. Siamo usciti dal mare, abbiamo fatto le valigie e abbiamo iniziato a camminare.

Hai un posto in mente? “Altrimenti, andiamo”, dissi. Facciamo qualcosa di diverso, ha detto, e ha aggiunto, hai una macchina? Stavamo arrivando presto. Pensavo cercassimo un posto deserto. Ma Elif allungò la mano e staccò i miei pantaloncini e afferrò il mio grosso cazzo. Quando la sua lingua calda toccò la testa del mio cazzo, tolsi la mano dal volante con un piacevole gemito e mi aggrappai ai suoi capelli. Elif aveva radicato il mio cazzo in una sola mossa, gemevo come un matto premendolo forte per i capelli. Ero senza parole. Mi stava letteralmente fottendo con la bocca. Un attimo dopo, disse con una deliziosa voce umm, “È salato”, e sorrise, mostrando i suoi bellissimi denti. Mi sono aggrappato alle tue labbra e ho detto, sei come un sogno. “Assicurati che io sia reale”, disse, stringendo il mio cazzo grosso. Abbiamo riso e li ho premuti alle labbra di nuovo. Elif giaceva di nuovo sulle mie ginocchia.. Stava tenendo qualcosa che la interessava davvero e stava facendo del suo meglio per dare giustizia.

Non ce la facevo più. I mulini a vento hanno attirato la mia attenzione. Stavo cercando un posto adatto, ma volevo che fosse vicino. Presi una strada secondaria e presto trovai un posto adatto e appartato. Ora era il mio turno. Scesi dalla macchina e raggiunsi la porta di Elif con passi duri e determinati. Apri la porta, afferra il braccio di Elif, lasciala uscire in fretta, appoggiati a faccia in giù sul cappuccio caldo… Ecco la scena che stavo aspettando con impazienza. Fianchi sagomati e pieni di Elif come pietre. Era come se la mia mente si spegnesse. Il sangue si precipitò alle mie orecchie e stava bruciando caldo. Ho staccato il suo bikini e scivolò la mano tra le gambe. Ho afferrato i capelli strettamente e tirato indietro per rivelare il collo. Ho iniziato a strofinare il mio cazzo contro la sua figa, stavo per pungerlo. Con la mano sinistra cerco di accarezzare il suo petto sagomato, che poggia sul mio palmo, e con la mano destra afferra il mento e tira indietro il collo, ho iniziato a succhiargli le orecchie. Ho quasi eiaculato pensando a quello che stava per accadere. Elif stava gemendo così dolcemente con tale gioia che il mio cazzo è stato tagliato in un palo, mi sentivo come se si sarebbe rotto se avessi aspettato, e sono andato dentro fino in fondo. La sua fica era infuocata, fradicia e morbida. Ero pazzo di piacere e mi scopavo Elif. Elif stava gemendo come se stesse rompendo il terreno. Le stavo schiaffeggiando i fianchi, stringendole il seno e tirandole i capelli. Ci stavamo entrambi godendo come un matto. Ho afferrato la sua vita duro, stavo sbattendo con tutte le mie forze ora. Avevo raggiunto il mio culmine e ho iniziato a eiaculare nel fianco. Elif si inginocchiò e prese il mio piccolo in bocca. Non voleva sprecarne una sola goccia, e l’ha divorato tutto con piacere. Mi sentivo come se stesse per rompere se ho aspettato, e ho aggrovigliato e scavato in profondità in esso. La sua fica era infuocata, fradicia e morbida. Ero pazzo di piacere e mi scopavo Elif. Elif stava gemendo come se stesse rompendo il terreno. Le stavo schiaffeggiando i fianchi, stringendole il seno e tirandole i capelli. Ci stavamo entrambi godendo come un matto. Ho afferrato la sua vita duro, stavo sbattendo con tutte le mie forze ora. Avevo raggiunto il mio culmine e ho iniziato a eiaculare nel fianco. Elif si inginocchiò e prese il mio piccolo in bocca. Non voleva sprecarne una sola goccia, e l’ha divorato tutto con piacere. Mi sentivo come se stesse per rompere se ho aspettato, e ho aggrovigliato e scavato in profondità in esso. La sua fica era infuocata, fradicia e morbida. Ero pazzo di piacere e mi scopavo Elif. Elif stava gemendo come se stesse rompendo il terreno. Le stavo schiaffeggiando i fianchi, stringendole il seno e tirandole i capelli. Ci stavamo entrambi godendo come un matto. Ho afferrato la sua vita duro, stavo sbattendo con tutte le mie forze ora. Avevo raggiunto il mio culmine e ho iniziato a eiaculare nel fianco. Elif si inginocchiò e prese il mio piccolo in bocca. Non voleva sprecarne una sola goccia, e l’ha divorato tutto con piacere. Avevo raggiunto il mio culmine e ho iniziato a eiaculare nel fianco. Elif si inginocchiò e prese il mio piccolo in bocca. Non voleva sprecarne una sola goccia, e l’ha inghiottito tutto con piacere. Avevo raggiunto il mio culmine e ho iniziato a eiaculare nel fianco. Elif si inginocchiò e prese il mio piccolo in bocca. Non voleva sprecarne una sola goccia, e l’ha inghiottito tutto con piacere.

Hai finito? ha chiesto. Prima che potessi rispondere, si alzò, spingendomi per il petto e mettendomi sul cofano. Era di nuovo inginocchiato davanti a me. Questa donna mi ha davvero eccitata. Mi stava accarezzando le gambe e la pancia con la mano sinistra, masturbando il mio cazzo con la mano destra, facendo il broncio, mordendo e succhiando. In poco tempo, il mio cazzo si trasformò in pietra. “Stavi per farmi urlare in quel modo?, “ha detto, strofinando il mio cazzo con la mano destra. Con un tono minaccioso; Più!, ha detto.

Thankyou for your vote!
0%
Rates : 0
4 months ago 86  Views
Categories:

Already have an account? Log In


Signup

Forgot Password

Log In